Il Progetto di Lucia Merolla

MI0327_Triv. 612

Sotto la denominazione Biblioteca del monastero di S. Michele di Murano si riportano i risultati del progetto di Lucia Merolla La Biblioteca di San Michele di Murano all’epoca dell’abate Giovanni Benedetto Mittarelli. I codici ritrovati (=MEROLLA, La Biblioteca di San Michele), (Manziana, Vecchiarelli, 2012), frutto di più di vent’anni di lunghe ricerche ed esame di centinaia di manoscritti, che hanno consentito alla studiosa di identificare le biblioteche che conservano i mss. di SMM e le loro attuali segnature e di “ricostruire” pertanto quel che resta oggi della raccolta dei manoscritti della prestigiosa biblioteca camaldolese, andata dispersa nel 1810 in seguito alla soppressione del monastero.

Basandosi sul catalogo a stampa dei manoscritti compilato dall’abate Giovanni Benedetto Mittarelli, Bibliotheca codicum manuscriptorum monasterii S. Michaelis Venetiarum prope Murianum, e pubblicato postumo nel 1779, L. Merolla riunisce, in una sorta di biblioteca virtuale, quel che resta oggi della celebre biblioteca: infatti, dopo che è andata dispersa, “di molti codici non si è saputo nulla, di altri, codici singoli o gruppi di codici, si è saputo via via che sono ora conservati in varie sedi, in Italia e all’estero”.

Da qui è nato il progetto di rintracciare ciò che è sopravvissuto dell’antica libreria e quindi di riproporlo nell’ordine in cui era a S. Michele: i codici sono pertanto elencati secondo la loro progressiva numerazione originale, seguita dalla segnatura attuale laddove è stata identificata.

Ciascuna descrizione si sofferma in particolar modo sulla storia del manoscritto, a volte la sola che ha consentito di individuarne o confermarne la provenienza da S. Michele.

Il catalogo di Mittarelli elenca 1212 segnature, di cui l’autrice, attraverso le ricerche svolte, è riuscita a identificarne più della metà. Il lavoro di Mittarelli si presentava come un indice ordinato alfabeticamente per autori e titoli, ignorando l’ordine topografico dei volumi. Ad oggi grazie all’attuale pubblicazione, oltre a ricostruire la collezione dei codici del monastero muranese, si forniscono non soltanto particolari utili per reperire i manoscritti ancora dispersi, ma si restituisce a nuova vita il quadro d’insieme di una realtà tra le più importanti per la storia delle biblioteche e la storia della circolazione libraria manoscritta in genere. Gli istituti noti che conservano attualmente i mss. di SMM sono:

BAV = Città del Vaticano, Biblioteca Apostolica Vaticana

BES = Berlin, Staatsbibliothek Preußischer Kulturbesitz

BMC = Venezia, Biblioteca del Civico Museo Correr

BNCR = Roma, Biblioteca nazionale centrale Vittorio Emanuele II

BNM = Venezia, Biblioteca nazionale Marciana

BUP = Padova, Biblioteca Universitaria

CAM = Camaldoli, Biblioteca del monastero di Camaldoli

CBF = Cambridge, The Fitzwilliam Museum

CHN = Chicago, The Newberry Library

CHU = Chicago, University Library

FIL = Firenze, Biblioteca Medicea Laurenziana

FIN = Firenze, Biblioteca nazionale centrale

GNP = Genève, Bibliothèque Publique et Universitaire

KRJ = Kraków, Biblioteka Jagiellońska

LOB = London, British Library

MIB = Milano, Biblioteca nazionale Braidense

MIT = Milano, Biblioteca Trivulziana

MOE = Modena, Biblioteca Estense

MRB = Mirandola, Biblioteca comunale

MSL= Moskva, Rossiskaja Gosudarstvennaja Biblioteka (già Gosudarstvennaja Publichnaja Biblioteka SSSR imena V. I. Lenina)

MSM = Murano, Biblioteca di San Michele in Isola (ora a Venezia, Convento di San Francesco della Vigna)

MÜB = München, Bayerische Staatsbibliothek

NAN = Napoli, Biblioteca nazionale “Vittorio Emanuele III”

NHY = New Haven, Yale University Library

NYC = New York, The Columbia University Library

NYG = New York, Collezione di Phyllis W. Goodhart Gordan

NYP = New York, Pierpont Morgan Library

OBIC= Osimo, Biblioteca del Collegio Campana

OLL = Oldenburg, Landesbibliothek

OXB = Oxford, The Bodleian Library

PAN = Paris, Bibliothèque nationale de France

PIU = Pisa, Biblioteca Universitaria

PRU = Princeton (New Jersey), University Library

SIA = Siena, Archivio di Stato

SIC = Siena, Biblioteca comunale degli Intronati

SPI = Sankt-Peterburg, Istituto di Storia dell’Accademia delle Scienze di Russia

SPN = Sankt-Peterburg, Rossijskaja Nacional’Naja Biblioteka (già Biblioteca nazionale M. E. Saltykov Sčedrin)

UNC = Chapel Hill (North Carolina), University Library of North Carolina

WAS = Washington, Smithsonian Institution Libraries

WEW = Wellesley (Massachusetts), Wellesley College Library

(Merolla, La Biblioteca di San Michele, p. 597).

 

The URI to TrackBack this entry is: https://bibliotecandoinsieme.wordpress.com/2013/01/18/il-progetto-di-lucia-merolla/trackback/

RSS feed for comments on this post.

One CommentLascia un commento

  1. Gentile Lucia, posso chiederLe un’informazione? Non ho modo di vedere il suo volume su SMM (non è in nessuna biblioteca a me vicina). Il codice già S Michele di Murano, 52 (Giustino) è fra quelli riemersi? Grazie dell’attenzione


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: